28mm-LoveSake-RamenBar-44.jpg

Love Sakè

28mm-LoveSake-RamenBar-23.jpg

Love Sakè

28mm-LoveSake-RamenBar-01.jpg

Love Sakè

28mm-LoveSake-RamenBar-40.jpg

Love Sakè

28mm-LoveSake-RamenBar-03.jpg

Love Sakè

28mm-LoveSake-RamenBar-05.jpg

Love Sakè

28mm-LoveSake-RamenBar-42.jpg

Love Sakè

28mm-LoveSake-RamenBar-04.jpg

Love Sakè

28mm-LoveSake-RamenBar-06.jpg

Love Sakè

28mm-LoveSake-RamenBar-07.jpg

Love Sakè

28mm-LoveSake-RamenBar-18.jpg

Love Sakè

28mm-LoveSake-RamenBar-26.jpg

Love Sakè

Love Sake’ – Ramen Bar Akira

Il 25 agosto 1866 Italia e Giappone firmavano il Trattato di amicizia e di commercio che auspicava “pace perpetua ed amicizia costante tra Sua maestà il Re d’Italia e Sua maestà il Taicoun, i loro eredi e successori” e tra i rispettivi popoli, “senza eccezione di luogo o persona”.
Per il 150° anno di questo Trattato vengono organizzati in tutta Italia eventi, per cui l’Ambasciata Giapponese rilascia il logo ufficiale, Love Sakè è stato uno di questi speciali eventi:
Il 6 Novembre si è tenuto presso il Ramen Bar Akira in Roma, http://ramenbarakira.com, l’evento Love Sakè, presentazione e degustazione con Sommelier di Sakè, http://www.it.emb-japan.go.jp/150/it/eventi/sake.html
All’evento hanno partecipato Firenze Sakè, http://firenzesake.com , e Bere Giapponese , http://www.beregiapponese.it , organizzazione Do Comunication di Miho Masuda Keil.
La serata è stata condotta, principalmente, dalla Sommelier di sakè e conduttrice televisiva Akiko Maeda, venuta dal Giappone appositamente per gli eventi Love Sakè.
Serata piacevole condotta magistralmente dalla simpatica e competente Akiko, in lingua giapponese tradotto in italiano, dove ci ha spiegato come e dove viene prodotto il Sakè, i vari accostamenti ai cibi e come degustare al meglio questa sorprendente ed anche poco conosciuta banda alcolica.
Durante la serata sono intervenuti con competenza e con il classico tocco di umorismo italiano Luca Rendina e Giovanni Baldini, BereGiapponese e FirenzeSakè rispettivamente, che ci hanno parlato anche loro del Sakè e vari accostamenti con il cibo italiano, in particolare.
Peccato non poter scrivere tutto quello che abbiamo appreso su questa, a noi poco conosciuta, bevanda alcolica.
Però possiamo assicurare tutti che dopo i 7 Sakè degustati, anche 28mm sono cominciati a venire gli occhi a mandorla…
Scherzi a parte, speriamo che almeno le foto siano venute “dritte”

LEAVE A REPLY

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *